posa yoga schiena

Lo yoga come rimedio per il mal di schiena

Lo Yoga come rimedio per il mal di schiena

Se stai leggendo questo post, probabilmente anche tu soffri di mal di schiena. Quando non ci sono eventi traumatici, questo disagio può essere causato dalla postura scorretta e dalla mancanza di esercizio fisico.

Spesso nella routine quotidiana dimentichiamo di prenderci il tempo per curare la cosa più importante, la nostra salute!

Come può, lo yoga, aiutarci con i nostri problemi di schiena?

In molti modi: dal punto di vista fisico, gli asana mirati vanno ad allungare, irrobustire ed elasticizzare i muscoli della schiena e dell’addome.

Il movimento inoltre va a nutrire e idratare le vertebre che non hanno una loro scorta di sangue.

 

Per non parlare della postura: lo yoga aiuta a farci capire l’importanza di stare con la schiena ben dritta anche al fine di respirare meglio e, come sappiamo, il respiro veicola l’energia nel nostro corpo e nella nostra mente.

 

Non parliamo solo di vantaggi “fisici” quindi.

Una delle mie citazioni preferite è della scrittrice Brené Brown e recita: “schiena forte, fronte morbido, cuore selvaggio.”

La postura è il risultato di abitudini, fatti, atteggiamenti, traumi (fisici ed emotivi). Se stiamo con la schiena curva è perché abbiamo maturato un atteggiamento di protezione e autodifesa, come gli animali che, spaventati, si raggomitolano su loro stessi.

Anche qui lo yoga ci viene in aiuto.

Migliorando l’autostima e la fiducia in noi stessi e nel mondo, ci verrà naturale camminare più dritti ed esporre la parte frontale del nostro corpo, la più vulnerabile. E’ un processo stupendo, se ci pensate. Significa essere pronti ad aspettarsi doni meravigliosi dalla vita e non essere timorosi di avere solo brutte sorprese.

 

Un’altra pratica molto semplice che potete fare, è sdraiarvi supine sul tappetino, con le gambe alzate, le ginocchia piegate ad angolo retto e i talloni appoggiati ad una sedia. Potete anche utilizzare un mudra con le mani (i mudra sono “gesti energetici”, servono a non fare disperdere l’energia del nostro corpo). Quello della schiena è questo: nella mano destra piegate medio e mignolo e portate le unghie a contatto del pollice. Nella mano sinistra, formate una O portando l’unghia dell’indice a contatto col polpastrello del pollice, tipo un’OK. Mantenete il mudra almeno 4/5 minuti, potete ripeterlo più colte al giorno.

 

Ricordate sempre che lo yoga è un percorso, non una magia, i risultati saranno quindi proporzionali alla vostra costanza.

Il corso Transformative yoga è nato per portarvi da uno stato di insoddisfazione e dolore ad uno di benessere fisico e psicologico. Per informazioni, clicca qui

 

Se avete una vostra routine contro il mal di schiena o avete domande, lasciate un commento!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.