yoga sulla spiaggia

I 7 Chakra, che cosa sono?

I 7 Chakra, che cosa sono?

La parola Chakra, in sanscrito significa “ruota” o “cerchio” e definisce un punto energetico nel nostro corpo.

Sono migliaia, e 7 sono ritenuti i principali, responsabili del nostro benessere psico-fisico.

 

E’ quindi fondamentale che l’energia scorra attraverso questi punti in modo fluido e libero. Come? Attraverso la pratica, l’alimentazione, la meditazione.

Se vogliamo vederli dal punto di vista anatomico, proprio in corrispondenza di questi chakra troveremo delle ghiandole molto importanti per il nostro benessere. Andiamo a vederli uno per uno.

Primo Chakra: Muladhara, o chakra della radice, ha come ghiandola corrispondente le ghiandole surrenali.E’ situato in corrispondenza del perineo e rappresenta la nostra base, la nostra “radice”, appunto.Se l’energia scorre liberamente, ci sentiremo “al nostro posto”, radicati, sicuri. Al contrario, potemmo avvertire sensazioni di paura, come se fossimo banderuole al vento o barchette di carta nel mare in burrasca.

Secondo Chakra: Svadistana, situato appena sopra ai genitali ha come ghiandole corrispondenti i testicoli o le ovaie. E’ il punto energetico dedicato alla creatività, alla sessualità, alla libera espressione di se, alla fluidità, alla capacità di “fluire” tra gli eventi con fiducia, esprimendo liberamente le proprie emozioni.

Terzo Chakra: Manipura, situato dietro l’ombelico, in corrispondenza del pancreas.Se l’energia scorre libera attraverso Manipura, come un fuoco che arde, avremo fiducia in noi stessi e nelle nostre capacità di trasformare la nostra vita per farne il capolavoro che meritiamo.

Quarto Chakra: Anahata, il chakra del cuore. Si trova al centro del petto, corrispondente al Timo.L’energia di Anahata ci permette di provare amore incondizionato, per noi stessi, per il prossimo e per l’universo. Ci permette di avvicinarci alle persone che ci regalano benessere, allontanandoci da quelle per noi nocive. Ci rende capace di dare e ricevere amore.

Quinto Chakra: Vishuddi, situato nella zona della gola, corrispondente alla tiroide.E’ il punto energetico relativo alla comunicazione. Quando l’energia scorre liberamente saremo in grado sia di comunicare in modo efficace, ma anche di ascoltare il prossimo.

Sesto Chakra: Ajna, corrispondente alla ghiandola pituitaria.E’ il nostro terzo occhio, situato tra le sopracciglia. E’ il chakra dell’intuito, della “genialità”.

Settimo Chakra: Sahasrara, corrispondente alla ghiandola pineale, lo troviamo sopra alla parte superiore della testa, chiamata “corona”.

E’ il chakra della spiritualità, della connessione.

Se l’energia fluisce libera, capiremo che non siamo individui autonomi ma siamo parte dell’universo, che siamo molto di più di carne, ossa, pelle. Che il nostro potenziale è infinito.

Sapere dell’esistenza di questi punti energetici è molto importante per non vederci soltanto come un corpo fisico, “diviso” in parti: organi, arti, sangue, nervi, ma per avere una visione olistica di noi, nella quale tutto è collegato: emozioni, salute e benessere.

Lettura consigliata: Chakra, ruote di vita.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.